-->

Contributi a fondo perduto anti Covid-19

di Luca Domenico Chiacchiari

in AZIENDA
Scrivigli su Know How
Tempo di lettura: 1 min

Per le sole imprese della Provincia di Chieti e Pescara rimborsi della spesa in sicurezza fino a 2.500 euro a fondo perduto.

Condividi su

Stanziati contributi a fondo perduto per:

  • Contrasto e il contenimento della diffusione del virus nei luoghi di lavoro;
  • Adeguamento ai protocolli di regolamentazione delle misure anti Covid19 e alle disposizioni normative relative alla cosiddetta “Fase2” di riapertura delle attività produttive e commerciali

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

 

  • Avere sede legale e/o operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio Chieti Pescara;
  • Essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Chieti/Pescara;
  • Essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;
  • Risultare attive al momento di presentazione della richiesta;
  • Aver regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali (DURC regolare), tenendo conto delle eventuali disposizioni di moratoria previste dai DPCM sull’emergenza Covid-19;
  • Essere in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n.81 e successive modificazioni e integrazioni;

Il contributo può coprire fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili e comunque non superiore ad euro 2.500,00 sulle spese sostenute dalla data del 23 febbraio 2020 fra cui (a titolo esemplificativo ma non esaustivo):

  • Interventi di sanificazione ed igienizzazione degli ambienti di lavoro e dei luoghi aperti al pubblico;
  • Adeguamento strutturale dei locali in ottemperanza alle normative riferite al contrasto della diffusione del Covid-19;
  • Attrezzature per la sanificazione ed igienizzazione degli ambienti di lavoro e dei luoghi aperti al pubblico (quali ad esempio nebbiogeno igienizzante, ozonizzatori etc.);
  • Acquisto di atri beni e dispositivi necessari a contrastare la diffusione del virus (ad esempio barriere protettive in plexiglass, telecamere termografiche radiometriche, termoscanner, cartelli normativi, colonnine segna percorso, DPI - Dispositivi di Protezione Individuale, purché muniti di certificazione CE).

Le spese devono:

  • Essere superiori ad euro 500,00 (cinquecento/00);
  • Non essere oggetto di ulteriori forme di rimborso o remunerazione in qualunque forma e a qualsiasi titolo.

Lo Studio è a disposizione per l’assistenza nella predisposizione della domanda che dovrà avvenire con procedura telematica a partire dalle ore 9,00 del 28 maggio 2020 fino alle ore 21:00 del 31 luglio 2020.

Il richiedente deve essere in possesso del kit per la firma digitale (dispositivi CTS).

 

Se vuoi contattare Luca Domenico Chiacchiari, scarica l'app di Know How, registrati e inviali tutte le domande che vuoi.

Tag

Covid-19Contributi alle ImpreseFondo Perduto

di Luca Domenico Chiacchiari
Dottore Commercialista e Revisore Contabile

Luca

Luca Domenico Chiacchiari da circa 15 anni è titolare dell'omonimo studio professionale a Pescara in Via Falcone e Borsellino n. 26. Svolge consulenza contabile e tributaria per società, imprenditori e professionisti, consulenza civilistico-fiscale in favore di Enti NO profit, redazione di business plan e controllo dei conti nell'ambito di finanziamenti pubblici regionali e nazionali, revisore contabile nell'ambito dei progetti di Formazione Continua alle PMI, è Delegato del Tribunale per gestione Esecuzioni Immobiliari. Sportivo da sempre, da 15 anni assiste ASD, SSD e CIRCOLI ricreativi e culturali del centro Italia, anche in partenariato con importanti Enti ed organizzazioni nazionali come UISP, CSEN, FILJKAM e FISE.

Scopri di più

Condividi

Commenti 0

Sei un Knower? Effettua il login per lasciare un commento!




Scrivi tu il primo commento a questo articolo!

Tieniti aggiornato
iscriviti alla newsletter


Potrebbe interessarti anche...



Oggi parlo di AZIENDA