Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / Bonus Affitti: valido anche per ASD e in sublocazione

Bonus Affitti: valido anche per ASD e in sublocazione

Bonus Affitti: valido anche per ASD e in sublocazione

È possibile usufruire del Bonus Affitti anche per un contratto in sublocazione? È questa la domanda a cui risponde la risoluzione 68/E dell'Agenzia delle Entrate. Una questione molto importante che ci è stata sollevata da molti imprenditori. La cosa è ancora più interessante se riguarda una ASD. 



L’Agenzia delle Entrate, con la recente risoluzione 68/e, è entrata nel merito di una questione molto interessante che riguarda un’Associazione Sportiva Dilettantistica, su un caso di sub affitto.

Cosa ha stabilito l’Agenzia delle Entrate?

Ha stabilito che il credito d’imposta richiesto a causa del calo del fatturato durante il Covid-19 può essere chiesto per contratti di sublocazione.

È vero che il beneficio fiscale di riflesso ricade anche sul primo intestatario?

Si è vero. Ciò vuol dire che non solo l’ASD può richiedere il credito di imposta sul suo contratto di sublocazione ma che a beneficiarne sarà anche il sub conduttore.

È legale una richiesta del genere?

Assolutamente sì. La base legale è data dal fatto che già da un punto di vista civilistico vi è una dipendenza tra il contratto di sublocazione rispetto a quello principale. Ciò implica che la medesima dipendenza sia mantenuta anche sul piano fiscale.

Per fare richiesta quali sono i requisiti?

Questi non variano rispetto al riferimento normativo generale: quindi bisogna dimostrare un calo del fatturato superiore al 50% rispetto al medesimo mede del periodo d’imposta precedente.

Quindi il bonus affitti non si rivolge solo agli enti commerciali?

Esatto: il bonus affitti, come nel caso in esame, il bonus affitti può essere richiesto anche da una ASD che sia iscritta al registro nazionale delle associazioni sportive dilettantistiche presso il Coni.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.