Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / 3 quesiti e 3 risposte sul Superbonus 110

3 quesiti e 3 risposte sul Superbonus 110

3 quesiti e 3 risposte sul Superbonus 110

Non è mai troppo parlare di Superbonus. I quesiti si moltiplicano perchè i dubbi sono tanti e ancor di più lo sono le paure dei condomini che vogliono approfittare di questa agevolazione. Abbiamo individuato 3 quesiti interessanti che non abbbiamo mai affrontato prima e che vale la pena riportare.



Riportiamo, a vantaggio dei lettori, 3 recenti quesiti posti sul tema del superbonus, così come arrivati all'attenzione dell'Agenzia delle Entrate, che ha provveduto a chiarire lo stato dei fatti.

Se l’edificio è vincolato dai beni culturali può accedere al superbonus?

Sì, se l’edificio, anche se condominiale, è sottoposto ai vincoli previsti dal codice dei beni culturali e del paesaggio o il rifacimento dell’isolamento termico è vietato da regolamenti edilizi, urbanistici o ambientali, il superbonus si applica, comunque, ai singoli interventi ammessi all’ecobonus, purché sia certificato il miglioramento energetico.

Se l’edificio ha un solo proprietario, può accedere al superbonus?

No, il superbonus non si applica sulle parti comuni a due o più unità distintamente accatastate, qualora l’edificio sia interamente posseduto da un unico proprietario o in comproprietà fra più soggetti.

Se il contribuente è nudo proprietario di più unità può accedere al superbonus?

Quanto detto nella risposta precedente, vale anche in quest’altro caso. Non è possibile accedere al superbonus se il nudo proprietario lo è di più unità immobiliari del medesimo edificio, che non può configurarsi come condominio.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.