Il Blog di Know How

Soluzioni per imprese e privati
Blog / 10 domande sul cashback e Super Cashback sui pagamenti elettronici

10 domande sul cashback e Super Cashback sui pagamenti elettronici

10 domande sul cashback e Super Cashback sui pagamenti elettronici

Era atteso da molto e alla fine è arrivato: si parte con la sperimentazione del cashback di natale, prima di avviare il cashback ordinario per 3 periodi da 6 mesi ciascuno. Come funziona? Come si riscatta il credito? C'è una soglia minima di spesa? Quali transazioni sono interessate dal cashback?



Per incentivare l’uso dei mezzi di pagamento tracciabili, è stato istituto il cashback sui pagamenti elettronici. Sono diversi anni che il cashback è in funzione per il tramite di piattaforme dedicate (Bestshopping, BuyOn, etc.) oppure di piattaforme di pagamento come Satispay. La novità, oggi, è che viene introdotto una formula di cashback statale.

Per i profani, il cahsback non è altro che un rimborso o potremmo dire uno sconto successivo alla vendita. Se ad esempio è previsto un cashback dell’1%, vuol dire che su una spesa di 10 euro il consumatore di vede restituita la somma di 10 centesimi.

A chi si rivolge?

A tutti i cittadini residenti in Italia e che abbiano compiuto la maggior età.

Cosa bisogna fare per ottenere il cashback?

Per ottenere il cashback è necessario che il pagamento sia eseguito per il tramite di moneta elettronica: carte di credito, carte di debito, app di pagamento, carte prepagate. Il cashback è richiedibile solo sugli acquisti a titolo privato, sono esclusi i pagamenti eseguiti per scopi professionali.

Che cos’è l’app IO?

L’applicazione di stato che consente, tra gli altri servizi, anche di iscriversi al programma cashback e di poter inserire il proprio codice iban dove ricevere l’accredito del cashback maturato.

Il cashback si applica anche agli acquisti online?

No, è valido solo per gli acquisti effettuati sui punti vendita fisici o a favore di professionisti e artigiani.

Per quanto tempo durerà il cashback?

È previsto un primo periodo definito sperimentale, o chiamato anche Extra Cashback di Natale. Questo ha inizio l’8 dicembre e terminerà il 31 dicembre 2020. Poi seguiranno 3 periodi della durata di 6 mesi ciascuno, a partire dal 1 gennaio 2021. In totale, quindi sono previsti 4 periodi: 3 ordinari e uno sperimentale.

Quanto rimborso spetta per ciascun periodo?

Per ogni periodo è possibile ottenere un rimborso di massimo 150 euro. Il singolo anno, dunque, permette di ottenere al massimo 300 euro di rimborsi.

C’è un minimo e un massimo di spesa?

No, non esiste un minimo di spesa ma esiste un massimo di rimborso per ciascuna transazione, che non può superare le 15 euro.

Qual è il numero minimo di pagamenti da effettuare con le carte?

10 per il periodo sperimentale e 50 per ciascun semestre del cashback ordinario.

Che cos’è il super chasback?

Un premio di 1500 euro che spetta ai primi 100.000 utenti che, a partire dal 1 gennaio 2021, avranno accumulato il maggior numero di transazioni valide.

Come avviene il rimborso?

Al termine di ciascun periodo avviene il pagamento diretto all’IBAN indicato in fase di registrazione.

Hai altro da chiedere?

Se desideri altre informazioni o un chiarimento sull'argomento di questo articolo, clicca su FAI LA TUA DOMANDA per inviare un tuo quesito. Non è richiesta alcuna registrazione. Riceverai la tua risposta, personalizzata, direttamente nella casella di posta.





L'autore
  • redazione-know-how-2-2021-06-04_11-27-58-foto-profilo-know-how.jpg

    Know How è un progetto di innovazione della consulenza, a favore di imprese e cittadini, che coinvolge professionisti dell’area legale ed economica. Il progetto è nato dalla mente del suo fondatore, Vincenzo Ciulla, e della sua società di consulenza: Korion.
    Il nostro motto è diventato: 100% esitate, perché questa è la percentuale reale delle domande che oggi ricevono una risposta, anche se preferiamo parlare di soluzioni. La sfida per il futuro è ingrandire la community, generare più interazione, fare più informazione e coinvolgere sempre più professionisti, ma solo coloro che credono in quello che facciamo.